CORSI DI IPNOSI - CICLO 1 E 2

I FONDAMENTI DELL’IPNOSI

noesis centro ayurvedico

centro ayurveda maharishi 2

Come si può definire l’ipnosi ?

"L'inconscio ed un'altro modo di comprendere l'esistenza, l'ipnosi favorisce questo stato propizio"

L'ipnosi sposta la coscienza abituale al fine di entrare in uno stato di coscienza differente. Si base su un fenomeno psico-fisico che apre ampie perspettive. Chiamato anche trance questo fenomeno si vive in modo naturale ogni giorno. Per esempio, può capitare a chiunque, di assentarsi durante un tempo più o meno lungo mentre si legge un libro e di continuare a girare le pagine senza leggerne una sola riga, oppure di aver guidato per andare in un determinato posto, e accorgersi di essere arrivato a destinazione, senza però ricordarsi di come abbia guidato, ecc. Milton Erickson ha chiamato questo stato "Trance Quotidiana Comune". Quando l'ipnosi è guidata da un ipnoterapeuta, essa viene utilizzata per attivare risorse interiori.

Il filosofo e ipnoterapeuta francese François Roustang definisce lo stato ipnotico come "veglia generalizzata", in contrapposizione allo stato di vigilanza abituale da lui definito come "veglia ristretta". La trance apre un mondo interno dinamico e ricco di apprendimenti, esperienzi, intuizioni, risorse, grande sensibilità sensoriale e potenzialità di nuova salute olistica - spesso impensabili. L'ipnosi aggira la tendenza a chiudersi entro razionalizzazioni, intellettualizzazioni, credenze, dissonanze cognitive, ecc., difese che impediscono l'accesso al mondo delle potenzialità e delle capacità immanenti all'essere umano.

Al contrario dei preconcetti, non è uno stato di sonno e non può neanche essere un gioco regressivo come si vede sui palcoscenici dei "mass media" a scopo di divertimento. L'ambito dell’ipnosi è quello di permettere alla personna di lasciare presa, di pacificarsi interiormente e fare un salto, laddove c'è un accesso ad uno stato differente di coscienza, laddove c'è una potenzialità di vissuto idoneo all'equilibrio dell'essere.

I pericoli

L’essenza dell’ipnoterapia secondo Milton Erickson non consiste nell’inserire idee o comportamenti nelle persone, i cui effetti sono transitori, pericolosi e alienanti MA nell’evocare e nell’attivare le risorse interne della persona stessa.

Per Milton H.Erickson : “Non spetta al terapeuta essere colui che dà la risposta, o l’uomo saggio che capisce il paziente. Ogni persona possiede il proprio modo singolare in cui vive. Non si può chiedere al paziente di rinunciare al proprio mondo fenomenologico e di adottare quello di un altro. È solo possibile aiutarlo a lavorare all’interno del suo mondo."
Ci sono professionisti che affirmano che con l'ipnosi non si possono imporre comportamenti, idee, cognizioni indesiderati. Pensiamo, al contrario, che non occore ridurre al minimo la potenza dell'ipnosi. Alcune suggestioni ipnotiche e postipnotiche attraversano insidiosamente la coscienza. Occorrono sia la prudenza che l'etica!

In sintesi

Nella trance, l’individuo si dispone in uno stato in cui riesce ad accogliere e a sviluppare altri tipi di comportamenti. I processi del distacco dello stato abituale, chiamato sveglia ristretta, gli permettono di uscire dai suoi schemi irrigiditi ; anche se non è consapevole di come si svolgerà. È la persona stessa la principale artefice della propria esistenza. Il ruolo del terapeuta o counselor è solo quello di guidare la persona verso il miglioramento delle sue potenzialità e risorse senza fare intrusione nella sua esistenza.
Il filosofo ipnoterapeuta François Roustang chiedeva ai suoi pazienti, prima di iniziare la seduta, di sedersi comodamente al loro posto. Poi, trovandosi a loro agio, incoraggiava loro a ben respirare in quel proprio luogo. La seduta di ipnosi poteva iniziare…

centro ayurveda maharishi 3A chi è diretto, il corso ?

Il corso è rivolto a chi desidera studiare e sperimentare nella sua pratica professionale la pratica dell’ipnosi. E adatto ai principianti che non hanno mai praticato l’ipnosi oppure a chi è già esperto e vuole allenarsi o scoprire un modo di pratica complementario a quello già conosciuto.

Benvenuto agli : operatori della salute (medici, psicologi, fisioterapisti, infermieri, logopedisti ecc.), massaggiatori, insegnanti di yoga e di pratica ayurvedica, docenti ed educatori, formatori HR, allenatori e istruttori sportivi, coloro che lavorano nel sociale e a chi desidera fare un lavoro di ricerca su di sè.
Requisiti : Diploma di scuola superiore

Programmi del coso ipnosi primo e secundo ciclo

Tutti i giorni, i partecipanti esploreranno la pratica sotto il diretto controllo dei docenti, al fine di sperimentare ogni dettaglio, ogni sottigliezza dell'incontro ipnotico. Nella pratica dell'ipnosi, non ci sono solo suggestioni dirette o indirette ma anche e soprattutto acutezza del linguaggio verbale, paraverbale, non verbale, silenzi generatori di senso, incoraggiamento maieutico, tutti i lavori basati sull'osservazione fenomenologica. Secondo Husserl, la fenomenologia è la"scienza"mirata ad andare alle cose stesse".

PRIMO CICLO

ipnosi ajaccioPropedeutica

Breve storia dell'ipnosi - Natura e definizione dell'ipnosi - Il costrutivismo - L'etica/Quando utilizzare l'ipnosi e quando non utilizzarla/contro indicazioni - Il conscio e l’inconscio - Il Fattore Critico della mente conscia/Come bypassare il Fattore Critico - Dissociazione (Piaget, Francois Roustang, Milton Erickson…) - Immaginazione, modellizzazione - Reti di default, esecutiva e di salienza - Le condizioni dell'incontro - Come sviluppare il rapporto - Cos'è una relazione terapeutica - L'intervista-induzione, primo metodo - L'osservazione e l'ascolto fenomenologici - Uso strategico della descrizione e del ricalco - Il linguaggio retorico prima parte - I principi della suggestione/metodi direttivi e permissivi - Il linguaggio verbale, paraverbale e non verbale – Prossemica - Le modalità sensoriali e l' immaginazione - Segni e reazioni : Fenomeni indotti dal terapeuta e fenomeni spontanei, Scarichi emotivi/Emozioni represse, gestione dell'aberrazione - Le strategie induttivi - La gestione della trance ipnotica - L'approfondimento (intensificazione) della trance.

Strutturare una seduta ipnotica

1. L'intervista pre-induzione (fenomenologia, maieutica, strategie del dialogo…)
2. La pre-induzione
3. L'induzione ipnotica
4. La trance ipnotica
Retorica ipnotica (suggestione, vocabolario, grammatica, metafore, silenzi…)
5. Il deepening
6. L'emersione dall'ipnosi
7. Suggestioni post-ipnotiche
8. L'uscita dell’ipnosi

Strategie induttivi

Focalizazzione dell'attenzione - Dissociazione/associazione - Il metodo di Ernest Rossi - Il ricordo ipnotico Il luogo ipnotico - La levitazione della mano

Lavoro sotto trance/ I canovacci

La narazione metaforica /La mitologia come via per trovare sensi e rissorsi - Il pugno chiuso o come concentrare in un punto solo, emozioni, stress, ecc., per meglio liberarsene - Il principio della scintilla o come trovare una via euristica

SECONDO CICLO

Propedeutica

L'intervista pre-induzione (secondo e terzo metodo) - I principi della memoria, veri ricordi e falsi ricordi - Il linguaggio retorico (seconda parte) - Lo stress e l'approcio dell'ipnosi - La psicosomatica e l'approccio dell'ipnosi - I problemi di sonno e l'approccio dell'ipnosi - Lo stato depressivo e l'approccio dell'ipnosi - Le dipendenze e l'approccio dell'ipnosi - La creatività e l'approccio dell'ipnosi.

Strategie induttivi

La confusione - La saturazione - La catalessia - Il rilassamento muscolare progressivo - L’induzione cinestesica - Perdita dell’equilibrio - La rottura di pattern - Il frazionamento…

Lavoro sotto trance / I canovacci

La linea del tempo - Il SCORE esitenziale - Il quadrato magico. Immanenza del passato e del futuro nel presente - Il circolo archetipico - Le due porte – lasciare scegliere l’inconscio - L’analgesia : la dissociazione, il guanto magico, etc. - La farmacia.

INFORMAZIONI

centro ayurveda maharishi 4Certificazione dopo aver eseguito il ciclo 1 e 2 : Certificato di tecnico in ipnosi ericksoniana
Condizioni di ammissione alla certificazione : controllo continuo durante la formazione. Minimo di 4 schede di lettura, la bibliografia sarà inviata all'iscrizione

Dove si svolge la formazione : Associazione Nuova Terra, loc Mirabello, Italia, 28010 Ameno, NO. Italia
Ristorazione prevista sul posto. Costo : Pranzo € 20,00 –Cena € 20,00
Alloggio. Costi : Pernottamento € 44,00 a notte per persona compresa colazione a buffet

Calendari :
Primo ciclo : dal 1maggio al 5maggio 2019
Secondo ciclo, da definire con il gruppo e gli insegnanti
Orari : dalle 9.30/12.30….14.30/17.30
Ore totali per I due cicli : 60 ore. Prevedere lavori complementari per coloro che vogliono ricevere il certificato : 4 schede di lettura, la bibliografia sarà inviata all'iscrizione

Costo per ogni ciclo : 1000 € / Totale per i due cicli 2000 €

Contatti : Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser. - Responsabile del Centro, Tom Iuliano, Tel.: +39 338 6920706
Dott.ssa Graziella Bensi, Cette adresse e-mail est protégée contre les robots spammeurs. Vous devez activer le JavaScript pour la visualiser., Tel.: +39 335 5612115
Sito del centro di formazione in Italia : http://www.ayurveda-maharishi.net/

INSEGNANTI

Nathalie Roudil PaolucciDottoressa Nathalie Paolucci
Presidente dell'Istituto NOESIS, ipnoterapeuta, ipnoanalista, coach professionnale, formatrice e ricercatore in ipnosi ericksoniana, coaching, arte della communicazione, supervisore di terapeuta. Master e formatrice in programmazione linguistica.
Le sue formazioni iniziali in filosofia, estetica, poetica e psicanalisi l’hanno guidata a considerare lo sviluppo personale e professionale come un'arte da vivere. L’etica e la maieutica sono i suoi fili direttori. Sono le letture e gli incontri con il filosofo e ipnoterapeuta ericksoniano François Roustang, che l`hanno guidata all'ipnosi.

Ultima publicazione :
Idées Reçues (idee preconcette) Hypnose (ipnosi), Le Cavalier Bleu, 2010
In corso, un libro sulla filosofia dell'ipnosi

Axel KAROLAxel Karol
Formatore in ipnosi e Ipnoterapeuta, Formatore e formatore di formatore nazionale in Tecnica di Ottimizazzione del Potenziale (TOP) per la polizia francese, counselor in Modellamento Simbolico, Meditante da 25 anni.
Il suo interesse e le sue ricerche per la meditazione l'hanno portato, dieci anni fa, a scoprire l'ipnosi considerando con acutezza, le similitudini e le differenze. Il suo approcio dell'ipnosi e principalmente ericksoniano, facendo la differenza con la PNL. Milton Erickson non faceva PNL, disse François Roustang. L'ipnosi proposta da Axel Karol si base sull'intuizione e l'uso degli schemi, metafore, paesaggi interni, profilo personale, ecc., della persona. Secondo Axel Karol, la pratica dell'ipnosi è ben più di una pratica, è una potenzialità inerente all'essere umana, da ritrovare.

Note Globale (0)

0 sur 5 étoiles
Ajouter un commentaire
Commentaires | Ajouter le votre
  • Aucun commentaire trouvé